Diabolico Trio e cripto-cristianesimo (2/2)

Oggi con l’utilizzo di Internet siamo, come dice chi se ne intende, “tutti skillati” (preparati): «Altro che messaggi subliminali» pensiamo «nessuno può fregarci!».
Eppure escono film in continuazione (targati 2020 e oltre) dove sussiste l’identico meccanismo, segno che il “trucco” funziona (cambia la portata del peccato ma l’epilogo cruento è identico).
A me il cripto-cristianesimo piace, la morale che dà valore all’opera non deve essere censurata. Mai. Semmai esaltata.
“Diabolico Trio”, l’app/gioco disponibile su telefoni Android ed Apple, è un esempio di come la fede sia il cuore pulsante della storia.
Impersoniamo don Exido (don Ex, per gli amici), un prete natio del Messico, esorcista ed esperto di occultismo.
Lontano dai canoni estetici “sublimi” (come sono dipinti coloro che vivono nel sacro), il volto di Exido è per metà scarnificato: sembra un villain, non un salvatore.
E’ la rappresentazione di un cripto-cristianesimo originale: invece che esibire una morale, mette a nudo una fede “personalizzata”.
Rompe gli schemi tra miracolo e magia, occultismo ed esorcismo, Exido non vuole dimostrare di essere pio (di questa risma quanti ne abbiamo!) ma autentico.
Il cripto-cristianesimo in Diabolico Trio (come nei film anni anni ’80 ’90 menzionati sopra) non diventa mai sovversivo, dietro gli esorcismi in nome della Santa Muerte, le croci usate a mò di pugnali, non mette in discussione l’appartenenza alla Chiesa.
E’ un Cristianesimo a misura di chi lo vive, una intuizione scaturita da un sondaggio del 2021; il sondaggio poneva alcune domande ai cattolici su cosa pensassero della fede.
La risposta della maggioranza scioccò qualche benpensante: gli intervistati non si aspettavano dalla Chiesa alcun cambiamento (su dogmi, dottrina, ecc) ma allo stesso tempo, come credenti, rivendicavano la libertà di vivere la fede a modo proprio.
Due esempi immediati: “Non voglio che la regola del venerdì senza carne sia abdicata, ma sono io a decidere se mangiare carne il venerdì”.
“Il celibato dei preti va bene, ma se volessero sposarsi non ci sarebbe nulla di male”.
Il risultato del sondaggio svela quanto i fedeli siano connessi al futuro, alle sfide di domani.
Diabolico Trio tramite una storia di cronaca nera si permette di raccontare il cambiamento della fede. Senza fare spoiler, un Cristianesimo che rende possibile l’impossibile, come don Exido,un pò esorcista, un pò bandito.

Diabolico Trio e cripto-cristianesimo (2/2)

Potrebbe anche interessarti